IN EVIDENZA

LA FOTO DEL CARABINIERE

Nell’estate del 1960 Claudio Boccaccini, all’epoca bambino, scopre che il papà Tarquinio conservava gelosamente la foto di un giovane in uniforme nella sua patente di guida. Il piccolo riesce a farsi raccontare la storia del giovane carabiniere, Salvo D’Acquisto, della loro amicizia e del suo eroico sacrificio.

La forza evocativa del testo è quella dirompente di una storia “vera” lasciata in eredità da un padre e trasformata dal figlio in uno spettacolo teatrale nel quale si ride e ci si commuove con la stessa intensità.

TRAILER

Portfolio

Gli spettacoli diretti da Claudio Boccaccini

La foto del Carabiniere

L'8 giugno 2019 al Teatro De Angelis (Roma)

Aspettando Godot

19-24 novembre 2019 - Roma, Teatro Vittoria

Recensioni

[….]L’immortale romanzo di Dostoevskij reso da Boccaccini come un delirio anestetizzato [….]stavolta s’è trattato di mirare al clima, al pathos che l’essenza stessa del romanzo offriva [….] Non a caso abituato da sempre a lavorare sulla parola, ancora una volta Boccaccini gli costruisce attorno un contenitore solo allusivo [….] Grazie a ‘semplici’ effetti, capaci però di delineare atmosfere precise (un inquietante gioco di specchi, una notturna processione di candele) gli elementi recitativi procedono l’uno nell’altro con ammirevole senso dell’equilibrio [….] Allo stesso modo i passaggi narrativi non urtano con quelli emozionali e, anzi, collaborano ad una sintesi complessiva e poetica d’indubbia suggestione[….].

DELITTO E CASTIGO – di F. Dostoevskij – CORRIERE DELLA SERA – Franco Cordelli 2000

[….] L’edizione di Claudio Boccaccini rappresenta la prova tangibile di come sia non solo possibile ma forse necessario oggi rappresentare un grande classico rivisitandolo e reinventandolo senza però togliere nulla alla sua originale valenza, anzi rafforzandone le caratteristiche profonde e allo stesso tempo individuando percorsi ulteriori, originali. Fin dalla scena iniziale capiamo che la strada scelta da Boccaccini è quella della leggerezza, del ritmo, modernità.[….] La suggestiva musica originale di Antonio Di Pofi unita alla raffinatezza formale dei costumi di Stefano Cioncolini impreziosiscono ulteriormente questo Enrico IV a firma di Claudio Boccaccini, uno spettacolo emozionante e avvincente in ogni momento, uno spettacolo, l’avrete capito, assolutamente da non perdere.

ENRICO IV– di L. Pirandello – CORRIERE DELLA SERA – Franco Cordelli marzo 2004

[….] Sodoma in commedia una macchina per ridere [….] Zozòs è uno dei più sofisticati sado-tragico-parodistici testi di Manfridi, sul dualismo tra gli avverbi ‘vaginalmente’ e ‘analmente’ sentirete una disputa che ha del nonsense alla Queneau [….] Le più feroci pantomime inglesi impallidirebbero [….] La regia di Claudio Boccaccini è una gemma da scherzaccio patinato [….].

ZOZòS di Giuseppe Manfridi – LA REPUBBLICA – Rodolfo Di Giammarco 1997

[….] Da un soggetto visionario e favolistico Claudio Boccaccini ha realizzato una messa in scena che, mantenendo intatte tutte le allegorie, è un tripudio di eleganza formale, suggestioni oniriche, umorismo tranciante, godimento per gli occhi e le orecchie [….]

GLI UCCELLI di Aristofane – TEATRIONLINE – Tania Turnaturi 28/07/15

[….] Calibratissimo e minuzioso mosaico di immagini dal lirismo tutto felliniano («il cinema è come una giostra») che mette insieme, con mano precisa e leggera, frammenti estratti  dai  film,  dalle  commedie,  dalle  poesie,  dai  saggi  che  l’hanno  reso  testimone  critico  indiscusso  della  storia culturale e politica italiana. Ma soprattutto omaggio alla «disperata vitalità» delle periferie romane e dei suoi «ragazzi di vita». [….]

COME UN CANE SULLA TUSCOLANA omaggio a Pier Paolo PasoliniRECENSITO.NET – Valentina Crosetto 24/03/2016