Home » Archivi » La visita

La visita

adatt. C. Boccaccini da F. Durrenmatt - foto G. Lo Grasso - OTT 2010 15 Immagini

liberamente ispirato a "La visita della vecchia signora" di Friedrich Durrennmatt

drammaturgia e regia: Claudio Boccaccini

cast: Silvia Brogi, Giuseppe Alagna, Paolo Perinelli, Roberta Formilli, Alioscia Viccaro, Ariele Vincenti, Monica Ramires, Silvia Faccini, Federica Perotta, Matteo Zenini, Alessandro Tanzi, Paola Raciti, Andrea Alesio, Laura Sellari

musiche originali: Marco Savatteri, costumi: Sabrina Chiocchio, scene: Simone Bertugno

aiuto regia: Massimo Cardinali, regista assistente: Marzia Verdecchi


CLICCARE PER VEDERE IL VIDEO SU WEB 


L’azione si svolge nella cittadina di Gullen (letamaio in dialetto svizzero-tedesco) che, da ‘centro culturale di primo piano’,  è decaduta in pochi decenni in una situazione di abbandono e di gravissima crisi socio-economica.

Unica speranza di risollevarne le sorti è rappresentata dall'arrivo imminente di Claire Zachanassian, un tempo cittadina di Gullen e ora multimiliardaria che ha deciso di tornare a visitare il suo paese natio.

Claire Zachanassian giunge nel paese con suo marito (durante lo spettacolo ne cambierà parecchi) e accompagnata da un seguito a dir poco grottesco, una specie di compagnia circense-orrorifica con tanto di bara e pantera nera in gabbia.

Ella dichiara alla cittadinanza di essere disposta ad aiutare sì il paese, donandogli un miliardo, ma in cambio chiede di uccidere Alfredo Ill, uno dei più stimati cittadini di Gullen. Il motivo della a dir poco bizzarra richiesta risiede in una grave ingiustizia subita in gioventù  dalla Signora proprio ad opera di Ill.

Gli abitanti di Gullen rifiutano energicamente, ma nel contempo iniziano ad acquistare a credito beni sempre più costosi indebitandosi inesorabilmente, come se si aspettassero a breve l'arrivo di nuove risorse. Ill se ne rende conto e comincia ad allarmarsi, anche perchè i suoi concittadini mutano progressivamente l’iniziale atteggiamento di sostegno verso di lui.

Claire Zachanassian nel frattempo attende fiduciosa che gli abitanti prendano la loro decisione, scommettendo in cuor suo che anche la giustizia possa essere comprata.

Lo spettacolo, intriso di nero umorismo, racconta  con  toni da musical come nella società capitalistica il potere corruttivo del denaro può riuscire con sconcertante efficacia e rapidità a trasformare un gruppo di onesti e tranquilli cittadini in una banda di feroci assassini.

TRAILER LA FOTO DEL CARABINIERE

SCUOLA DI TEATRO LA STAZIONE

SCUOLA DI TEATRO LA STAZIONE